A chi è rivolto

Le proposte di Turismo Responsabile sono rivolte a tutti coloro che vogliono viaggiare per approfondire la conoscenza di luoghi e culture, incontrare nuove persone, fare esperienze autentiche in maniera consapevole e attenta alle conseguenze del proprio viaggiare.

Spesso chi ha dentro di sé questa idea di viaggio, non si riconosce nelle proposte turistiche tradizionali e cerca di organizzarsi il proprio viaggio in maniera indipendente, proprio per costruirselo secondo questi principi. Bisogna fare attenzione però a creare realmente un vantaggio per le comunità locali (con cui spesso è difficile entrare in contatto senza l’aiuto di esperti e la presenza di un mediatore culturale), a non impattare negativamente (anche in buona fede) con i propri comportamenti e ad organizzare tutto affinché siano realmente rispettati i principi di Turismo Responsabile. Ecco perché anche l’AITR, l’Associazione Italiana per il Turismo Responsabile, suggerisce di affidarsi agli operatori specializzati in questo tipo di viaggi e di preferire programmi organizzati da esperti.

Ci rivolgiamo quindi a chi cerca viaggi fuori dai classici itinerari, a chi piace viaggiare più lentamente per entrare veramente in contatto con le persone e immergersi nell’atmosfera del posto, a chi piace approfondire, leggere e conoscere (la preparazione è una parte molto importante di questi viaggi), a chi cerca autenticità ed evita la folclorizzazione fine a sé stessa…

Non è una tipologia di viaggio per pochi, al contrario è per tutti, è come dovrebbe essere il vero turismo… ma bisogna essere consapevoli che spesso è necessario un certo spirito di adattamento ed una certa flessibilità, per poter accettare condizioni di viaggio non sempre confortevoli ed eventuali variazioni improvvise dell’itinerario.

E’ bene inoltre sapere che l’economicità non è la caratteristica principale di questi viaggi, proprio per quello che si è detto sopra relativamente al portare un vantaggio economico alle comunità locali. Nei rapporti con i fornitori non si tratta “a muso duro”… né vengono movimentate grandi masse di persone.

 Si tratta di viaggi costruiti spesso su misura per piccoli gruppi, preparati per tempo (non c’è il ricorso al last minute) e che implicano quindi un lavoro di organizzazione notevole. Inoltre, anche per una questione di impatto ambientale, non esistono pacchetti charter nel Turismo Responsabile, ma le destinazioni sono sempre raggiunte da voli di linea pagati a tariffa piena (che riempiti o meno volano comunque).

Il prezzo però è giustificato senz’altro dalla differenza di contenuti rispetto alle proposte tradizionali…