ITALIA - Calabria

Sulla via della Magna Grecia e del Bergamotto

  • Turismo Responsabile , Tour di gruppo
  • 8 giorni / 7 notti
  • Come da Programma

Montagne, colline, giardini di bergamotti e fiumare, e poi il silenzio di antichi borghi disabitati, di vecchie strade percorse ormai solo dalle greggi dei pastori dell’Aspromonte. E ancora il mare e i panorami mozzafiato, la cordialità e l’ospitalità dei calabresi. Istantanee uniche che, per rimanere impresse nella memoria, non hanno bisogno di nessuno strumento particolare, se non dei più minuziosi in nostro possesso: gli occhi e il cuore. Un viaggio alla scoperta della punta estrema dell’Italia, tra il mar Tirreno e il mar Ionio, nel Parco Nazionale dell’Aspromonte dove vive la minoranza linguistica dei Greci di Calabria e dove si coltiva un agrume molto pregiato ovvero il Bergamotto. Visiteremo gli antichi borghi del Sud della Calabria dove i ritmi della vita quotidiana sono ancora lenti ed il tempo sembra essersi fermato. Un viaggio nella storia, nelle tradizioni, nelle architetture, nei sapori, nella cultura, nei suoni, nelle danze, nei paesaggi e nei colori di questo territorio che poi è anche la terra dei Bronzi di Riace.

Dettagli

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno: arrivo
Arrivo a Reggio Calabria. Incontro con la guida e trasferimento per visita guidata della città e del Museo della Magna Grecia dove sono custoditi i famosi Bronzi di Riace. A seguire proseguimento (50 minuti) per Amendolea di Condofuri (RC) per sistemazione presso l’azienda agrituristica “Il Bergamotto”, produttrice del Bergamotto biologico. Cena e pernottamento in Agriturismo.

2° giorno: il Bergamotto e Gallicianò, il paese più greco d’Italia
Prima colazione. Visita guidata all’azienda agrituristica “Il Bergamotto” produttrice del bergamotto, famoso agrume che cresce soltanto in questa area e in nessun altro luogo del mondo; da questo singolare agrume, dalla forma di un’arancia e dal colore del limone, si estrae dalla buccia un olio essenziale che viene utilizzato quale fissatore di tutti i componenti dei profumi, ma anche utilizzato in cosmesi e nei prodotti dolciari. Dopo la visita trasferimento (30 minuti) a Gallicianò. Gallicianò, situato a 620 mt sul livello del mare e all’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte, è considerato il paese più greco d’Italia nonché patria etnomusicale grecanica. Pranzo a Gallicianò. Dopo pranzo visita del borgo, alla Chiesa Ortodossa e animazione etno-musicale grecanica. Nel tardo pomeriggio rientro ad Amendolea. Cena e pernottamento in agriturismo. Note: per coloro che lo volessero possibilità di rientro a piedi (3 ore) da Gallicianò ad Amendolea.

3° giorno: i caratteristici borghi di Pentedattilo e Bova
Prima colazione. Transfer (circa 30 minuti) a Pentedattilo, dal greco Pentedàktylos, cinque dita. Il piccolo paese semi-abbandonato, vero gioiello etno-archittettonico, mantiene inalterato il suo fascino e costituisce un vero patrimonio storico da conoscere e tutelare. Visita guidata del borgo con breve passeggiata tra le caratteristiche “viuzze”. A seguire trasferimento (circa 45 minuti) a Bova. Visita (2 ore) turistico-storica ed archeologica al fiorente centro storico di Bova, uno dei Borghi più Belli d’Italia, con i suoi palazzi nobiliari, le caratteristiche viuzze, il Santuario di San Leo, la Cattedrale e i ruderi del Castello Normanno. Durante la visita non mancherà l’incontro con gli anziani che ancora oggi parlano l’antica lingua di Omero. Sistemazione in appartamenti muniti di servizi (doccia e acqua calda). Cena tipica presso il ristorante della Coop. San Leo. Pernottamento a Bova.

4° giorno: i panorami tra le montagne dell’Aspromonte, Roghudi e caratteristiche conformazioni rocciose
Prima colazione. A seguire transfer di 15 minuti ai campi di Bova a 1200mt, per camminata, della durata di circa due ore per raggiungere la cima del Monte Grosso (1300mt) da dove sarà possibile ammirare lo splendido panorama sulla fiumara Amendolea, il borgo abbandonato di Roghudi, gli altri paesi dell'Area Grecanica e le cime dell'Aspromonte con all'orizzonte l'Etna. Pranzo/grigliata presso struttura attrezzata. Nel primo pomeriggio trasferimento per visita del borgo abbandonato di Roghudi, tra i più straordinari e particolari borghi “fantasma” dell’intera Calabria. Rientro a Bova con sosta alle caratteristiche conformazioni rocciose delle Caldaie del Latte e Rocca del Drago. Cena e pernottamento a Bova. Dopo cena: Animazione Etno-Musicale.

5° giorno: Africo vecchio, uno dei borghi più isolati ed irraggiungibili dell’intero Aspromonte!
Prima colazione. Transfer di 45 minuti a località Carrà di Africo vecchio. Escursione a piedi con partenza da località Carrà: Carrà (mt.940) / Africo vecchio ruderi (mt.685, Ecomuseo dell’area grecanica abbandonato nel 1951) / Acqua di Marcello (mt.870) / Santuario di San Leo (mt.800) / Carrà (mt.940); Tempi escursione: 4 ore con soste. Rientro a Bova e tempo libero prima della cena e pernottamento.

6° giorno: sulla via del vino e del Mare Jonio!
Prima colazione e consegna del pranzo al sacco. Escursione a piedi: Piazza Roma di Bova (mt.820) / zona alta Fiumara San Pasquale (mt 420) / Monte Agrappidà (mt.690) / Palizzi superiore (mt.272); tempi escursione: 5h soste comprese. All’arrivo visita del caratteristico borgo “presepe” della Calabria Greca e successivamente al tipico “Catoio” (antica cantina), per la degustazione del tipico vino di Palizzi. Successivamente trasferimento in Camping sulla costa jonica situato a pochi passi dal Mare e lungo la costa dove nidifica la tartaruga Caretta-Caretta. Sistemazione in casette munite di servizi. Tempo libero per bagno nel mare Jonio. Cena e pernottamento.
Note: per chi non volesse fare tutta l’escursione vi è la possibilità di proseguire con il mezzo che trasporterà i bagagli.

7° giorno: la Sinagoga di Bova Marina e la Fiumara San Pasquale con bagno alle cascate
Prima colazione. Transfer di 10 minuti nei pressi di Bova Marina per escursione lungo la fiumara San Pasquale, tra giardini di agrumi e la piccola ma sorprendente cascata “Schiccio di Peristerea”. Tempi escursione: 4 ore. Dislivello: 200 mt. A fine escursione trasferimento per visita della Sinagoga di Bova Marina, una tra le più belle e storiche sinagoghe del mediterraneo, risalente al IV secolo. Tempo libero per bagno al mare Jonio. Rientro al campeggio. Cena. A seguire incontro con i soci della Cooperativa Terre Grecaniche che produce il tipico vino di Palizzi e olio biologico. Pernottamento.

8° giorno: partenza
Prima colazione. Trasferimento a Reggio Calabria in tempo utile per l’orario previsto della partenza

Date e prezzi
Prezzo
dal 11/07/20 al 05/09/20
Quota per persona in camera doppia base 6-10 partecipanti
€ 830

Supplementi

dal 11/07/20 al 05/09/20
Supplemento camera singola a notte
€ 15
Incluso/Escluso

La quota si intende a persona ed è soggetta a riconferma al momento della prenotazione.
La partenza è garantita per un minimo di 6 partecipanti.

La quota comprende:
- vitto (acqua e vino inclusi, dalla cena del 1° giorno alla prima colazione del 8° giorno)
- alloggio in camere doppie e triple
- guide AIGAE ufficiali autorizzate dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte sempre al seguito
- mezzi adeguati per i transfer di persone e bagagli, con autista e carburante compresi
- polizza medico-bagaglio e contro annullamento viaggio
- organizzazione tecnica

La quota non comprende:
- viaggio di avvicinamento (treno o aereo)
- pasti e consumazioni non inclusi
- biglietto ingresso Museo Nazionale di Reggio Calabria (visita facoltativa)
- eventuali transfer extra programma
- spese personali
- tutto quanto non espressamente indicato ne 'La quota comprende'

Appunti di Viaggio

Perché viaggiare responsabile?
Un viaggio di turismo responsabile si basa su principi di equità economica, tolleranza, rispetto, conoscenza e incontro.
Porta a visitare le bellezze naturali, storiche e artistiche del paese visitato, dando però un “valore aggiunto” al viaggio: l’incontro con le popolazioni locali è visto come momento centrale dell’esperienza turistica, rendendo il viaggio un’imperdibile occasione di conoscenza di un altro popolo, delle sue tradizioni, dei suoi usi e costumi, in un’ottica di scambio culturale.
Un viaggio responsabile mira a sostenere le economie locali dei paesi di destinazione utilizzando, per quanto possibile, servizi locali e lasciando dunque la maggior parte dei proventi turistici alle popolazioni locali.
Le comunità visitate sono protagoniste nella gestione del viaggio o di una parte di esso, nonché dirette beneficiarie dei risultati economici che ne derivano.

MODALITA’ DI EFFETTUAZIONE DEL VIAGGIO 
Il gruppo sarà accompagnato da Guide AIGAE autorizzate dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte. L’accompagnamento è previsto per tutta la durata del tour dall’arrivo alla partenza. I trasferimenti saranno effettuati con mezzi con autista. Le escursioni di trekking sono di livello escursionistico (necessario equipaggiamento adatto: zainetto, scarpe da trekking, borraccia, giacca antivento e antipioggia, berretto, crema solare, utili bastoncini da trekking). Pernottamenti presso agriturismo, bed and breakfast e campeggio. Pasti: pranzi in itinere, cene nelle strutture in cui si alloggia o in ristoranti vicini.

1 Commenti
antonio.lella

alle ore 8:08 del 15 febbraio

4.0/5.0

Accoglienza, disponibilità, familiarità...un soggiorno che non dimenticheremo! Grazie per averci dato questa opportunità!


Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!